la cifra
 
HOME
CIFREMATICA
EQUIPE
EVENTI
CORSI
INCONTRI CON AUTORI
MOSTRE D’ARTE
PROGRAMMA
SCRITTI
ARCHIVIO
CONTATTI
SPONSOR

Banner di destra
 
 

 

IL DUBBIO
 
incontri con
Antonella Silvestrini

07 Novembre 2018: Il Sospetto
14 Novembre 2018: Il Riconoscimento
21 Novembre 2018: L'immunità

Piazza del Popolo - Sala Consiliare
San Vito al Tagliamento (Pn)
Ciclo di conferenze tenute da Antonella Silvestrini e introdotte da Monica Fedeli.
Nell’epoca della performance e dei risultati, il dubbio è mal tollerato. Anzi, è quasi una minaccia.In effetti, togliere il dubbio dall’esistenza è stato da sempre un modo, per l’uomo, di credersi al sicuro. Ritenere di conoscere sé e l’altro, presumere di sapere da dove vengono le cose e dove vanno: questa sembrerebbe la base indispensabile per il quieto vivere, quasi una garanzia di armonia e felicità. Invece, insicurezza e inquietudine sono vissuti come intralci rispetto a una vita pianificata e di successo.
Vale, tuttavia, ricordare che la cancellazione del dubbio è il compito primo di ogni totalitarismo, che si nutre di certezze soggettive e di rappresentazioni chiare del bene e del male, dell’amico e del nemico, senza dubbio e senza sfumature possibili. L’ideologia totalitaria cancella il dubbio per istituire il pensiero unico.
Pensare a una società ideale, che funzioni in modo circolare, induce a fantasie di purificazione che reprimono il disagio, non sopportano l’obiezione e la difficoltà, e soprattutto non tollerano l’Altro, che, invece è custode della novità e dell’invenzione.
Il dubbio è chance di apertura intellettuale, fonte di curiosità e interrogativi indispensabili per la ricchezza del ragionamento e dell’intelligenza. Solo per questa via sospendiamo quei pregiudizi che sfociano nel sospetto dell’altro, nella necessità del riconoscimento attraverso l’altrui approvazione e nella prigione delle paure che ci imbrigliano.